Corso AGGIORNAMENTO formazione RSPP datore di lavoro per aziende a rischio basso

Il Datore di Lavoro può svolgere direttamente i compiti propri del servizio di prevenzione e protezione dai rischi (RSPP – responsabile del servizio di prevenzione e protezione), di primo soccorso, nonché di prevenzione incendi e di evacuazione, nelle ipotesi previste nell’ ALLEGATO II del D.Lgs 81/2008.

ALLEGATO II D. LGS. 81/08: CASI IN CUI E’ CONSENTITO LO SVOLGIMENTO DIRETTO DA PARTE DEL DATORE DI LAVORO DEI COMPITI DI PREVENZIONE E PROTEZIONE DEI RISCHI (art. 34)
1. Aziende artigiane e industriali (1) fino a 30 Lavoratori
2. Aziende agricole e zootecniche fino a 30 Lavoratori
3. Aziende della pesca fino a 20 Lavoratori
4. Altre aziende fino a 200 Lavoratori

I Datori di Lavoro che intendono svolgere la funzione di RSPP, devono frequentare uno specifico corso di formazione in materia di sicurezza e salute sul luogo di lavoro secondo l’Accordo Stato Regione 21.12.2011.

I percorsi formativi sono articolati in moduli associati a tre differenti livelli di rischio:

BASSO 16 ore
MEDIO 32 ore
ALTO 48 ore

Il monte ore di formazione da frequentare è individuato in base al settore ATECO 2002 di appartenenza, associato ad uno dei tre livelli di rischio, come riportato nella tabella di cui all’Allegato II dell’Accordo citato.

La formazione del datore di lavoro che svolge la funzione di RSPP deve essere aggiornata in un periodo di cinque anni. In particolare, l’accordo stato regione 21.12.2011 individua un monte ore specifico in relazione al rischio:

BASSO – 6 ore di aggiornamento
MEDIO – 10 ore di aggiornamento
ALTO – 14 ore di aggiornamento

Programma

  • Sistema legislativo in materia di sicurezza dei lavoratori;
  • Accertamento di condizioni di alcol dipendenza e di tossicodipendenza – il quadro normativo;
  • Responsabilita’ civile e penale e la tutela assicurativa;
  • La responsabilità amministrativa;
  • I soggetti del sistema di prevenzione aziendale secondo il D.Lgs. 81/08: compiti, obblighi, responsabilità;
  • La valutazioned dei rischi e il documento di valutazione dei rischi; Gestione emergenze;
  • I sistemi di gestione della sicurezza – UNI EN 45000.